La discriminazione sessuale nel lavoro costa 370 miliardi l’anno

Stampa
Visite: 1101

370 miliardi di euro all’anno. E’ quello che ci costa il gap di genere nel mondo del lavoro, secondo il rapporto “The gender employment gap: Challenges and solutions” presentato alla Commissione per i diritti delle donne e la parità di genere del Parlamento europeo. Questo è il risultato nonostante, negli ultimi anni, molte cose siano state fatte dalla politica e dalle norme europee nei vari paesi del'Ue per incentivare l’occupazione femminile e la partecipazione delle donne alla vita attiva. Occupazione femminile che in media è ancora inferiore del 10%rispetto a quella maschile, con discrepanze ancora più significative nei paesi europei del mediterraneo. L’esclusione dalla vita lavorativa della donna non pesa solo da un punto di vista economico – una perdita pari al 2.8% del PIL europeo – ma anche in termini di benefici sociali e dibenessere collettivo per tutta la società.

Leggi tutto