Lavoro e Sindacato

Cassazione: infortunio sul lavoro, danno morale anche come lesione della dignità personale

Stampa

Nel caso di infortunio sul lavoro, il danno morale non deve configurarsi soltanto come riparazione delle sofferenze psichiche ma anche come lesione della dignità personale, particolarmente evidente quando un padre di famiglia venga ridotto allo stato vegetativo e così perda ogni legame con la vita, compresi i vincoli affettivi nell'ambito della comunità familiare, tutelata dagli artt. 2, 29 e 30 Cost. Sarebbe infatti iniquo riconoscere il diritto soggettivo al risarcimento di un danno non patrimoniale diverso dal pregiudizio alla salute e consistente in sofferenze morali, e negarlo quando queste sofferenze non siano neppure possibili a causa dello stato di non lucidità del danneggiato.

leggi tutto

Fiat, respinto il ricorso: «Riassumere i 145 operai esclusi per l'iscrizione alla Fiom»

Stampa

I giudici danno ragione ai sindacati. E l'azienda dovrà assumere 145 lavoratori a Pomigliano. La Corte di Appello di Roma ha respinto la richiesta di sospensiva dell'ordinanza che impone alla Fiat di assumere 145 lavoratori iscritti alla Fiom. Il tribunale della capitale, infatti, in una sentenza pronunciata a giugno, aveva dato ragione al sindacato, imponendo le assunzioni. Il Lingotto aveva depositato il ricorso presso la corte di appello e per prima cosa aveva chiesto una sospensiva della efficacia della decisione. La corte d'appello, ora, ha respinto la richiesta di sospensiva. È ancora attesa però la decisione sul merito del ricorso.

Leggi tutto...

Testo coordinato Decreto Legislativo 19 settembre 1994, n. 626

Stampa

Attuazione delle direttive 89/391/CEE, 89/654/CEE, 89/655/CEE, 89/656/CEE,
90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE, 90/679/CEE, 93/88/CEE, 95/63/CE, 97/42,
98/24 e 99/38 riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori
durante il lavoro. (G. U. 12.11.1994, n. 265, s.o. n. 141)

Leggi tutto...

Reintegrati! A questo serve l’articolo 18

Stampa

La sentenza della Corte d’Appello di Potenza che ordina il reintegro dei tre operai della Fiat di Melfi licenziati nel 2010 per aver bloccato un carrello nel corso di uno sciopero interno è un raggio di luce in un’oscurità che in Italia diventa di giorno in giorno più fonda.La Corte ha accolto il ricorso della Fiom, ribaltato la sentenza che, il 14 luglio scorso, aveva dato ragione all’azienda , confermato il giudizio emesso poche settimane dopo il licenziamento dal giudice del lavoro: la Fiat era colpevole di “comportamento antisindacale”.

Leggi tutto...

Pirelli: operai uccisi dall'amianto, processo per undici ex dirigenti

Stampa

Come leggiamo su Repubblica sono stati accusati di aver lasciato esposti all'amianto negli anni Ottanta 24 lavoratori, provocando l'insorgere di gravi malattie (tumori e mesotelioma) che, nella maggioranza dei casi, li ha portati alla morte nell'ultimo decennio.

Leggi tutto...

Licenziamenti per motivi economici. Cambiano i diritti di chi lavora

Stampa

I primi dubbi sul nuovo articolo 18, così come presentato dal governo, sono venuti ieri mattina a un ministro: Fabrizio Barca. Il responsabile per la Coesione territoriale si è chiesto candidamente in diretta tv: «Cosa fa un lavoratore per il quale è stato chiesto il licenziamento per motivi economici se invece ritiene di essere stato discriminato? Come tutelerà il proprio diritto? Penso anche ai lavoratori iscritti alla Fiom - ha aggiunto -. Questa è la domanda cruciale».

Leggi tutto...

Fai conoscere Korallion

Scarica il banner di Korallion e pubblicalo sul tuo sito, blog, pagina; presentalo ai tuoi amici e visitatori; LA TUA VISIBILITA' CRESCE INSIEME ALLA SUA.

Chi è in linea?

Abbiamo 5485 visitatori e nessun utente online