Il Piano di Rinascita Democratica - La Stampa

 Piano di Rinascita Democratica


OBIETTIVI
1) Nell'ordine vanno indicati:

b) la stampa, escludendo ogni operazione editoriale, che va sollecitata al livello di giornalisti attraverso una selezione che tocchi soprattuttto: Corriere della Sera, Giorno, Giornale, Stampa, Resto del Carlino, Messaggero, Tempo, Roma, Mattino, Gazzetta del Mezzogiorno, Giornale di Sicilia, per i quotidiani; e per i periodici: Europeo, Espresso, Panorama, Epocaa, Oggi, Gente, Famiglia Cristiana. La RAI-TV va dimenticata.
...

2) Partiti politici, stampa e sindacati costituiscono oggetto di sollecitazioni possibili sul piano della manovra di tipo economico finanziario.
La disponibilta' di cifre non superiori a 30 o 40 miliardi sembra sufficiente a permettere ad uomini di buona fede e ben selezionati di conquistare le posizioni chiave necessarie al loro controllo.
...

PROCEDIMENTI
2) Nei confronti della stampa (o, meglio, dei giornalisti) l'impiego degli strumenti finanziari non puo', in questa fase, essere previsto nominativamente. Occorrera' redigere un elenco di almeno 2 o 3 elementi, per ciascun quotidiano o periodico in modo tale che nessuno sappia dell'altro. L'azione dovra' essere condotta a macchia d'olio, o, meglio, a catena, da non piu' di 3 o 4 elementi che conoscono l'ambiente.
Ai giornalisti acquisti dovra' essere affidato il compito di "simpatizzare" per gli esponenti politici come sopra prescelti in entrambe le ipotesi alternative 1c e 1d.
In un secondo tempo occorrera':
a) acquisire alcuni settimanali di battaglia;
b) coordinare tutta la stampa provinciale e locale attraverso una agenzia centralizzata;
...

PROGRAMMI

...

d) Altro punto chiave e'l'immediata costituzione di una agenzia per il coordinamento della stampa locale (da acquisire con operazioni successive nel tempo) e della TV via cavo da impiantare a catena in modo da controllare la pubblica opinione media nel vivo del Paese.
E' inoltre opportuno acquisire uno o due periodici da contrapporre a Panorama, Espresso, Europeo sulla formula viva "Settimanale".

...

MEDIO E LUNGO TERMINE

Nel presupposto dell'attuazione di un programma a breve termine come sopra definito, rimane da tratteggiare per sommi capi un programma a medio e lungo termine con l'avvertenza che mentre per quanto riguarda i problemi istituzionali e'possibile fin d'ora formulare ipotesi concrete, in materia di interventi economico-sociali, salvo per quel che attiene pochissimi grandi temi, e'necessario rinviare nel tempo l'elencazione di problemi e relativi rimedi.
...

b3) nuova legislazione sulla stampa in senso protettivo della dignita' del cittadino (sul modello inglese) e stabilendo l'obbligo di pubblicare ogni anno i bilanci nonche' le retribuzioni dei giornalisti;

...

c) Stampa - Abolire tutte le provvidenze agevolative dirette a sanare bilanci deficitari con onere del pubblico erario ed abolire il monopolio RAI-TV. 

 

Fatto ?


Indro Montanelli-Giorgio Bocca a confronto 1977

Stampa

"Match - domande incrociate tra protagonisti", Raidue, 22 novembre 1977: coordina il dibattito Alberto Arbasino, ospiti Indro Montanelli e Giorgio Bocca. Arbasino vuole lo scontro, l'urto, la discussione accesa; ne va degli ascolti. Ma Montanelli e Bocca non litigano: parlano. Per l'italiano medio quello spettacolo è noioso, poiché non ne conosce lo stile. Colpi da biliardo e non di clava. Lavoro minuzioso con scalpello e martellino per solcare il muro al millimetro, criterio più elegante che si estranea dal contesto generale, in cui la ferramenta è composta da una palla d'acciaio attaccata a un gru. E che scompone con gran boato tutto quello che tocca; distruggendo e non creando. Il botta e risposta col fioretto, il fazzoletto al taschino e la buona educazione non piace alla gente. Arbasino lo sa: "scusate, ma ho l'impressione che il nostro civile incontro di stasera sia talmente civile che è di una pacatezza....". lo interrompe Bocca: "guarda Arbasino che io non sono venuto qui per far finta di litigare con Montanelli. La televisione è bella e interessante, ma io non sono qua per far divertire la gente". Se ne va portandosi nella tomba quel modo pacato di fare giornalismo.

 

 

 

 

Fai conoscere Korallion

Scarica il banner di Korallion e pubblicalo sul tuo sito, blog, pagina; presentalo ai tuoi amici e visitatori; LA TUA VISIBILITA' CRESCE INSIEME ALLA SUA.

Chi è in linea?

Abbiamo 10994 visitatori e nessun utente online